Sapere di Mare
Piombino (LI)
Dal 21-07-2018 al 04-11-2018  

Museo Etrusco di Populonia

L’uomo e il mare un legame millenario.

dal 21 Luglio al 4 Novembre 2018

in collaborazione con Fondazione Luigi Rovati

Il tema trattato è il mare: Populonia, l'unica città etrusca fondata sul mare, si presta infatti più di ogni altra a raccontare il legame, vario e complesso, che si è instaurato nel corso del I millennio a.C. tra l'uomo e il mare. Il titolo dell'esposizione può essere declinato in tutti i sensi possibili, Sapere di mare vuol dire conoscere, imparare, esplorare, scambiare, assaggiare, significa transculturale, dialogare, contaminare, colorare, imitare. Il mare è la culla della nostra civiltà ma come preconizzava lo scrittore bosniaco e premio Nobel della Letteratura Predrag Matvejevič “l'Europa ha dimenticato la sua culla”. I reperti esposti e i testi che ne raccontano la storia sono un antidoto contro questa dissoluzione.

L'occasione per la mostra è stata fornita dal nuovo allestimento della “Sala del Mare” del museo, che raccoglie i reperti provenienti dalle acque del golfo di Baratti, tra i quali le ancore in piombo della tonnara. La sala sarà arricchita da ricostruzioni, video e pannelli didattico-illustrativi che raccontano, oltre ai sistemi di navigazione e all'architettura navale antica, le attività di pesca e di produzione di salse di pesce documentate a Populonia.A completare il tema del mare, dunque, ospite di particolare riguardo per il Museo etrusco di Populonia, sono i reperti messi a disposizione dal Museo di Arte etrusca Fondazione Luigi Rovati. Tre bellissime ceramiche etrusche del VII secolo a.C. di produzione etrusco meridionale-falisca con decorazioni incise e una splendida anfora dipinta di rosso su fondo bianco prodotta a Cerveteri agli inizi del VII secolo a.C.